giovedì 16 maggio 2013

Nel cuore della Spagna....MADRID

In ritardo di un giorno ecco il mio resoconto sui primi due giorni passati in Spagna.
Dopo alcune titubanze sulla meta di questo viaggio, si è arrivato ad optare per Madrid. Devo dire che mai scelta più azzeccata!
Una città viva dal punto di vista sia artistico e culturale, ma sopratutto una città che, come ho detto ieri non dorme proprio mai!
Siamo partiti dall'aeroporto di Bologna con un volo dell'Iberia, ma gestito da una compagnia spagnola, l'Air nostrum, che però non consiglio particolarmente, più che altro l'aereo era molto piccolo e sentivamo tutti i vuoti d'aria, e abbiamo avuto un piccolo disguido nella partenza del viaggio di ritorno, per cui abbiamo accumulato un'ora di ritardo.
Arrivati all'Aeroporto Barajas ci siamo diretti verso il nostro Hotel, faceva parte della catena Mercure si trovava in centro, praticamente in Plaza de España, molto comodo in quanto vicino la metro.
Plaza de España


Giardini Sabbatini ( Palacio Real)

Palacio Real (retro)

Palacio Real

Nostra Signora de Almudeña

Placa Isabel
Stazione Atocha
Direzione verso il famosissimo Museo Nacional el Prado , tappa obbligata, encantada!
Dopo il museo una bella passeggiata tra le vie di Madrid,  successiva Puerta del Sol e Plaza Major.
In tutta la città si respirava un'aria di festa in quanto siamo capitati proprio nei giorni dei festeggiamenti per il patrono di Madrid, San Isidro.
Infatti a Plaza Major era stato montato un palco per dei concertini, e Plaza del Sol mentre tornavamo a prendere la metro era invasa da statue giganti di cartapesta di personaggi vestiti con gli abiti tipici.


Museo Nacional El Prado

Museo Nacional El Prado

Puerta del Sol

Statua dell'Orso e del Corbezzolo, simbolo della città
Puerta del Sola Gigantes

Calle Major


Plaza Major

Plaza Major



Bere birra come se non ci fosse un domani

Calle Toledo

Plaza Major




Plaza Sant'Ana

Plaza Sant'Ana

Cena al Lateral (Plaza Sant'Ana)
I ritmi di Madrid sono molto lenti, si cena verso le 22h- 23h , si vive molto la notte e la mattina si dorme. Infatti la maggior parte dei locali rimane aperto sino a tardi, sopratutto il week-end, per poi riaprire per ora di pranzo intorno alle 14h-15h, non è cosa normale pranzare prima di quest'ora, anche perchè prima solitamente si beve birra e si fà aperitivo con le tapas, servite in ogni locale.





Nessun commento:

Posta un commento