martedì 20 dicembre 2011

Trieste

Due settimane passate in questa splendida città di mare, i giorni che ho avuto liberi li ho passati passeggiando sul lungomare, camminando con l'aria che rilasciava un leggero profumo di salsedine che mi ricordava il mio mare della Sardegna... 
La mia azienda mi ha prenotato un appartamento nel Residence Le Terrazze,  e devo dire che mi è andata più che bene. Il mio appartamento era molto grande, spazioso, e sopratutto molto pulito. Era dotato di tv LDC, Wifi, e lavatrice.
Triste è una città stupenda e mi ha piacevolmente sorpresa, è un mix di culture, a volte non sembra nemmeno di essere in Italia.
Giravo spesso da sola e mi è spesso capitato di dover chiedere delle informazioni. I cittadini sono accoglienti e molto gentili.
 Per i luoghi da visitare vi rimando al link www.trieste.com che è veramente esaustivo pratico e ricco di chicche e nozioni storiche da leggere.
Ecco alcune foto.
Love

Piazza dell'Unità, TRIESTE

Molo Audace, TRIESTE

Ponte Rosso, TRIESTE

Ponte Rosso, TRIESTE

Porto


Molo Audace, TRIESTE

Molo Audace, TRIESTE

lunedì 12 dicembre 2011

Parigi...

Probabilmente uno dei viaggi più desiderati fra i tanti che volevo fare, una città che mi ero ripromessa di visitare e sicuramente mi riprometto di tornare, perchè 4 giorni sono troppo pochi, diciamo solo un piccolo assaggio. Queste foto sono solo alcuni momenti.
Una città meravigliosa 
Ti affascina e ti incanta
Ti strega e ti ruba il cuore

Place de la Republique







Amore e Psiche (Canova, Louvre)









martedì 6 dicembre 2011

Rieccomi

Forse è passato un pò troppo tempo dal mio ultimo post....
ma mancava l'ispirazione...o forse non avevo troppo da dire...

Sono stata a Parigi, mentre ora...scrivo da Trieste. Mi trovo qui da 2 settimane per lavoro, ripartirò sabato per Ferrara, non pensavo che Ferrara mi sarebbe mancata così tanto :-(
Presto foto e nuovi post!

sabato 2 luglio 2011

Summer lunch

Piccoli esperimenti di cucina...
Little experiments in the kitchen...


Per 2 persone:
200 gr di orzo
1 scalogno
1zucchina
1 melanzana
1 carota
200 gr fagiolini
100 gr pancetta affumicata
olio,sale e pepe
Far bollire l'orzo per una mezz'ora e salare leggermente. Prendere i fagiolini, sbollentarli e poi, quando freddi tagliarli a tocchetti. Prendere una padella abbastanza ampia mettere 2 cucchiai di olio e far soffriggere per poco lo scalogno, dopo di chè aggiungere la pancetta, solo dopo averla fatta passare in un'altra padellina con un goccio di vino bianco.Tagliare carote e melenzane e aggiungerle alla pancetta assieme alle carote tritate finemente. Infine aggiungere l'orzo e far insaporire il tutto con un filo di olio a crudo, sale e pepe.

giovedì 23 giugno 2011

Life is Red and Colorfull.

Nuova borsa... dolce e splendido regalo...ovviamente super gradito! 
New bag...sweet and wonderful gift ... obviously appreciated! 
La fascia per i capelli l ho presa proprio stamane da Promod (5.95) mentre girellavo con la mia amica Claudia :-)
I have bought the hairband this morning from Promod (5.95) while I was walking with my friend Claudia :-)




martedì 21 giugno 2011

Toscana... Terme di Petriolo, Abbazia di Sant'Antimo, Montalcino!

Una settimana in toscana tra terme...vino... e tanto relax...
profumo di pane e legna di fuoco appena acceso
fresca brezza serale illuminata da piccole lucciole
LOVE

Micio
Credo che la toscana sia una delle più belle terre d'Italia, per i colori, l'accento dei suoi abitanti, e la sua cucina...che non è poco!
In uno dei miei tour toscani, sono stata alle terme libere dei Bagni di Petriolo,
L'ubicazione è nella Valle dell'Ombrone, lungo il corso del fiume Farma, al confine tra i comuni di Monticiano(SI) e Civitella Paganico(GR).
Le terme sono del tutto naturali e risalgono all'età Romana, e si tratta di piccole vasche ricavate nella parete calcarea ai bordi della sorgente.
La vasca più grande, che è stata ricavata facendo una sorta barriera con delle pietre, come si vede nella foto qui sotto,  ha un'acqua che si aggira intorno ai 35°, ed è separata dal fiume affianco, dove scorre un acqua freddissima.
Dopo tanto tentennare, ho trovato il coraggio di fare il bagno nel fiume....una botta di vita!




 
Continuando il tour, sono stata all'Abbazia di Sant'Antimo, presso Castelnuovo dell'Abate, all'interno del Comune di Montalcino.
Spettacolare!
Si trova immersa in una vallata  dove regna sovrana con la sua imponenza e la sua bellezza.
Cripta Intena

Abbazia di sant'Antimo, Montalcino.
Abbazia di Sant'Antimo



 Per finire in Bellezza...a Montalcino, dove viene prodotto l'omonino e rinomatissimo Brunello di Montalcino, vi rimando direttamente al link del consorzio, che ne protegge la provenienza e sopratutto la produzione.

 



La Fortezza, Montalcino.
Montalcino (scorcio)
Montalcino






lunedì 20 giugno 2011

Pryntyl, smack smack glu glu

 Meravigliosa...Deliziosa....
ogni volta che la ascolto mi sembra di stare sotto le onde del mare...
questa canzone è dell'ultimo album di VINICIO CAPOSSELA... "Marinai, profeti e balene" ...adorabile!

martedì 12 aprile 2011

Tamara...Tamara...e solo Tamara!

Probabilmente credo che si sia capito, ma lo ribadisco, io la AMO!


Con mia somma gioia, ritornano finalmente in Italia le sue opere, ovviamente non perderò occasione per poterci andare, e per fare in modo che la Sindrome di Stendhal si impossessi di me.
Dall’11 marzo al 3 luglio 2011, Tamara de Lempicka una delle maggiori esponenti dell'Art Decò simbolo delle istanze moderniste degli anni Venti e Trenta, viene presentata a Roma, al Vittoriano, in una mostra curata da Gioia Mori attraverso un confronto diretto tra le sue opere e quelle dei suoi contemporanei.

 Io vengo catturata dai colori, dalle linee allo stesso tempo sinuose ma decise, al chiaroscuro e dall'espressività dei volti. Per cui prossima tappa: ROMA!

venerdì 4 febbraio 2011

L'Avaro

"L'avaro ha una somma pazzia, che sempre stenta per non stentare, e la vita a lui fugge sotto speranza di godere i beni con somma fatica acquistati.  Leonardo da Vinci
Un teatro che parla la lingua del presente.
Esattamente questo, quello che mi ha trasmesso la visione di questa prosa spettacolare, perchè di spettacolo si è trattato, una rappresentazione fuori dagli schemi un Avaro che ha le sembianze  del nostro confuso e contradditorio presente. 

Devo essere sincera, ero molto scettica inizialmente, e all'inizio della commedia mi sono detta "Forse non mi piace", mentre sono stata ben felice di essere stata sorpresa dalla messa in scena dell'Avaro da parte del Teatro delle Albe, compagnia Ravennate, tra le più quotate nel panorama teatrale italiano.
Credo che la Genialata con la G maiuscola, del Martinelli, regista di questo spettacolo, sia proprio stato quello di affidare il personaggio di Arpagone, l'Avaro appunto, ad una donna (Ermanna Montanari).
Null'altro da dire che MERAVIGLIOSA...L' avarizia si esplica già con la voce stirata e contraffatta come un fil di sospettosa cattiveria  rendendo il personaggio avido in una maniera esaperata, subdolo e manipolatore, ma allo stesso tempo tragicomico, fantasma-burattino di un potere ridicolo.
Anche gli altri personaggi sono stati deliziosi, che quando si sono messi a ballare sul palco e a recitare tutti contemporaneamente, stessi movimenti enfatici, ripetitivi,  ritmici e ansiosi.

Ovviamente mi è piaciuto da morire, e spero di avere nuovamente l'occasione di ammirare altre messe in scena di opere, da parte di questa compagnia.
Per ulteriori informazioni : TEATRO COMUNALE DI FERRARA