lunedì 10 dicembre 2012

Volterra

Ancora una volta una meta della Toscana, Volterra.
Mi ha sempre affascinata, per le sue origini, è una città ricca di storia che conserva all'interno delle sue mura, nelle pietre delle case antiche memorie di un tempo passato.
In questo link potrete scaricare una mappa con tutti i punti di interesse.
Dopo aver superato la famosa Porta dell'Arco, di origine etrusca si entra in questa splendida cittadina.

Porta dell'Arco


Scorcio centro storico

centro storico

Centro storico
Dopo una lunga passeggiata per le tipiche vie del centro, ovviamente non potevo non visitare uno dei più importanti musei Etruschid'Italia, il Museo Etrusco Guarnacci , putroppo aimè, la mia deformazione professionale mi porta a dire che che essendo un vecchio museo è ormai diventato un pò obsoleto e nonostante abbia una collezione di tutto rispetto questa non viene valorizzata nella giusta maniera nè viene contestualizzata correttamente, mettendo un pò in difficoltà il visitatore che in primis deve apprendere. Andrebbero aggiornate le didascalie e i pannelli. Rimane però il fatto che non ci si può stupire davanti ai meravigliosi reperti e la famosissima Urna degli Sposi, della quale rimane solo il coperchio.

Museo Guarnacci, Volterra



Urna degli Sposi, Museo Guarnacci, Volterra.
Urna degli Sposi, Volterra

Uscita dal Museo, ho fatto un tour di shopping. Volterra è famosissima per la produzione di oggetti e ornammenti in Alabastro, infatti è ricchissima di piccole botteghe che ne propongono la vendita. Ma non solo, si possono trovare anche pelletterie artigianali e prodotti tipici, sono tornata a casa con due borse nuove.
Questa è la vista del Palazzo dei Priori punto nevralgico della cittadina nel 1200 d. C., proprio di fronte il Palazzo Pretorio con la Torre del Porcellino, ritenuta una delle più antiche della città, sopra una mensola è raffigurato un porcellino da qui il simpatico nome.

Palazzo dei Priori

Palazzo dei Priori e Piazza dei Priori

Palazzo Pretorio e Torre del Porcellino.
Infine mi sono diretta verso il Parco Enrico Fiumi per visitare quello che rimane dell'Acropoli, occupata in modo continuativo dal VII sec. a.C. luogo di culto consacrato inizialmente dagli Etruschi e successivamente dai Romani e e terminata con il III sec. d.C nel Medioevo con successiva espansione degli edifici. All'interno del medesimo complesso si trova anche il Teatro Romano. Purtroppo era chiusa, e ho potuto fare questo scatto infilando la macchina fotografica oltre la cancellata. Il desiderio di poter scavalcare c'era, ma essendoci troppo gente, poi mi sono detta che forse non sarebbe stato il caso, per cui avrò la scusa per poterci tornare nuovamente, sperando sia aperto.
Acropoli, Parco Enrico Fiumi

Vista dal parco


Vi lascio con un'immagine della Rocca di Volterra, che non ho avuto modo di visitare, sperando di avervi invogliato ad andare a visitare questa splendida cittadina.

10 commenti:

  1. che bello (L) le prime foto mi ricordano tanto al mio paese a Bergamo (città alta)
    CHE BEL VIAGGIO CARA, COMPLIMENTI
    un bacione enorme <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, grazie per essere passata, sei sempre la benvenuta! un abbraccio

      Elimina
  2. Sì che mi hai invogliato...tra l'altro di tutte le cittadine toscane che ho visitati, Volterra non l'ho mai vista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ci dovete troppo andare è favolosa e piena di botteghine creative, ci piacerebbe un sacco!

      Elimina
  3. Ma che belle foto, tu mi farai morire! ho tanta voglia di viaggiare e vedere tutte queste cose... che bello!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! L'italia è bellissima, spero tu ci possa andare al più presto! :-) bacini

      Elimina
  4. foto da incanto le adoro, mi sono iscritta nel tuo blog se ti va passa anche da me ciao

    RispondiElimina
  5. grazie per essere venuta a trovarmi ricambio con piacere!! ^_^
    bellissime foto e interessantissime info
    baci

    RispondiElimina